Samsung Galaxy A41:l’entry level leggero ed onesto da 48 mpixel

Tempo di lettura: 4 minuti

L’obiettivo era rimpiazzare un vecchio Samsung Galaxy J3 mod.2017) in servizio da Febbraio 2018 ed ormai a fine vita, operazione sulla carta semplice se parliamo di un dispositivo distribuito con un exynos, 2gb di RAM, 16 GB di memoria interna ed una fotocamera da 13 megapixel.

Ipotizzando un budget indicativo sui 200 euro e l’idea di restare su un prodotto del grande costruttore coreano per ragioni di interfaccia utente ed aggiornamenti la scelta si è in prima battuta orientata su Samsung Galaxy A21, Samsung Galaxy A30S, Samsung Galaxy A31 escludendo la serie M.

Ed ecco alla fine apparire il Samsung Galaxy A41(cod.SM-A415) con una discreta scheda tecnica per chi lo utilizza sostanzialmente per social e fotografia, e visto l’ingombro ed il peso vanta un’ottima ergonomia per esser gestito dal pubblico femminile.
Inoltre, nonostante la dimensione più piccola, con la colorazione bianca sembrava di vedere il mio S20 FE 5G in miniatura. 🙂

In confezione troviamo oltre ovviamente al dispositivo, un caricabatteria da 15W con cavo di tipo C ed una cuffietta col Jack da 3.5 di tipo “non in ear” di solita fattura medio-entry di Samsung, e vista tale dotazione ed il foro per il Jack 3.5 peccato per la mancanza della radio FM presente invece sul predecessore Samsung Galaxy A40( questa mancanza per conseguenza della legge n.205/2017 che impone un modulo DAB+ sui nuovi dispositivi e obbliga l’inibizione su quelli in distribuzione dal 1 Gennaio 2021).

In scheda tecnica troviamo una CPU Mediatek Helio P65 ,4 GB di RAM e 64 Gb di memoria interna, con il triplo cassettino e quindi espandibili (che ho espanso con micro SD Sandisk da 64gb) senza rinunciare alla seconda SIM; il dispositivo è dotato di un display Super Amoled da 6,1 pollici davvero di ottima qualità.

Dispone di sensore di impronta sotto lo schermo e di un rapido riconoscimento facciale ed il tutto è supportato da una batteria da 3500mah. Questo Samsung ha davvero un ottimo bilanciamento e si tiene in mano bene(è in sostanza poco “padellone”), sia per dimensioni (molto stretto) sia per il peso di soli 152 grammi.

Nell’utilizzo si è dimostrato affidabile, con qualche leggerissimo impuntamento e micro lag, ma niente di grave per una utenza che non ne fa un utilizzo spinto e nonostante il processore a detta di molti non sia parsimonioso in termini di consumi, l’autonomia si è rivelata comunque buona: con un uso medio si arriva a fine giornata con il 20-25% di carica.

Mi è piaciuta molto la parte fotografica dove è presente una unità a 48 mpixel ed una grandangolare da 8 mpixel, mentre per i selfie è presente una unità da 25 mpixel con grandangolare ed effetto bookeh software.
Le foto sono risultate sempre nel complesso molto belle ed equilibrate, l’unica criticità l’ho trovata nel passaggio dalla camera principale alla grandangolare, dove ho riscontrato un tempo di almeno 2-3 secondi ad aprirla mettere a fuoco, forse un po’ troppo per un utilizzo punta e scatta. Lo zoom è ovviamente solo digitale e si comporta come tutti i medi/bassi di gamma con risultati in assoluto deludenti alla massima distanza ed i video stabilizzati digitalmente si acquisiscono solo in Full HD.

Ed ecco un test eseguito da fermo in uno stesso punto, variando esclusivamente risoluzione e le modalità di ripresa della fotocamera:

Per chiudere mi soffermo sulla certificazione IP68(che dovrebbe garantire la resistenza del dispositivo per più di un’ora in massimo 3 metri di acqua).In più di un sito online, si riportavano notizie relative all’ipotetico grado di protezione e di resistenza all’acqua del terminale GalaxyA41, così ho scritto a Samsung Italia per avere definitivamente chiarezza sulla questione, la quale gentilmente mi ha risposto con la mail che riporto qua sotto, che il dispositivo NON è impermeabile all’acqua fugando ogni dubbio in merito:

Nella tabella sottostante si nota l’incremento delle caratteristiche tecniche e soprattutto il benchmark con Antutu che evidenzia un incremento di quasi 5 volte superiore.

(fonte:Kimovil)

In conclusione un dispositivo equilibrato nel rapporto qualità/prezzo e generoso nella dotazione: non un fulmine ma per l’utilizzo della maggioranza degli utenti potrebbe essere sufficiente, sicuramente primeggia col predecessore J3 ed al prezzo attuale un terminale interessante per chi vuole un Samsung con l’interfaccia ONE UI con tutti i vantaggi di usabilità che ne potrebbero derivare.

Per acquistarlo ecco il link di Amazon:

E qua una interessante cover in silicone con 3 vetri protettivi:

90740cookie-checkSamsung Galaxy A41:l’entry level leggero ed onesto da 48 mpixel
You might also like
Menu