Gerarchia VS Anarchia (nel mio ultimo articolo del 2019)

Tempo di lettura: 2 minuti

Ieri giornata sullo snowboard con una neve fantastica,e nel saliscendi con la mente fresca riflettevo sull’anno appena trascorso,pensavo ad un ultimo articolo significativo per il 2019 da pubblicare sul blog,qualcosa che mi è rimasto particolarmente impresso, di cui magari ho ritrovato riscontri anche in ambiti di vita relazionale e lavorativa.

Riflessioni su attività,incontri con clienti,corsi di formazione effettuati,e pianificazione per l’anno che sta per arrivare.

E così mi è tornato alla mente un bellissimo intervento del Marketers World di Rimini a Ottobre 2019,dove parlarono di come gestire la complessità della crescita di una azienda,salvaguardando e possibilmente incrementandone le performances.

Come nel disegno che ho messo in apertura dell’articolo,mi è rimasta molto impressa la classificazione delle suddivisioni gerarchiche, dove il modello di riferimento Gerarchico della “vecchia” impresa,deve essere sempre più tendente ad un modello Auto-organizzato,nel quale la persona è un elemento di crescita dell’azienda e non un semplice ingranaggio passivo.

Importante ovviamente da parte della direzione il fatto di poter supervisionare i vari reparti e processi,perché nella fase di passaggio e di delega, se manca la figura gerarchica di riferimento,il rischio è che l’Auto-Organizzazione sconfini in Anarchia,dove la gestione dei processi viene lasciata alla individualità e non alla Autogestione di un processo consolidato e monitorato.

Tutte queste gestioni anarchiche potrebbero inevitabilmente andare a incidere negativamente sugli output verso potenziali o effettivi clienti,accentuando scarse sinergie organizzative e nella peggiore delle ipotesi anche andando a scalfire l’immagine del brand di riferimento rappresentato.

Ci sono ancora tante aziende con le quali mi confronto tutti i giorni che evidenziano le lacune di crescita di un sistema che sulla carta dovrebbe essere “discretamente auto-organizzato” ed invece nella realtà è “mediamente Anarchico”.

L’auspicio per questo 2020,in quest’ottica, è che la classe dirigente, possa rivedere ed eventualmente intervenire e correggere i modelli di crescita aziendale, efficientandone così le figure ed i processi,intervenendo ove necessario e ristabilendo così output più affini in termini di performances, al modello gerarchico.

Buon 2020!

86970cookie-checkGerarchia VS Anarchia (nel mio ultimo articolo del 2019)
You might also like
Menu