Terza settimana in isolamento!La quiete durante la tempesta

Tempo di lettura: 3 minuti

Ed inizia la terza settimana di isolamento causa Coronavirus-Covid19, tutto fermo: l’abitudine di avere mille cose da fare,gli spostamenti,i viaggi,il telefono,i clienti? Tutto fermo!

Chiuso in casa, un habitat protetto,come in stand-by in una sorta di ISS(Stazione Spaziale Internazionale) ad atmosfera controllata,in viaggio verso un mondo più pulito(magari senza virus);rinchiuso in un ecosistema caratterizzato da pochissimi input dall’esterno e la monotonia che avvolge e rallenta le giornate.

Parola d’ordine?REAGIRE!

Così dopo la prima settimana gestita in modo libero e disordinato,ho dovuto e voluto riordinare le idee, e creare delle routine giornaliere costruttive per sfruttare questo stop forzato per migliorare le mie conoscenze,creare dei punti fermi e prepararmi per una ripartenza più audace e consapevole.

Quindi solitamente la giornata ora si divide più o meno così:lavoro in smartworking per 2-3 ore al giorno,un altro paio d’ore con corsi/webinar ed in questo periodo ne sono veramente stati resi disponibili tanti ed un’ora e mezza di esercizio fisico (corsa o crescita muscolare),con dei ritmi molto scanditi.

Inoltre nell’ulteriore tempo libero lettura o rilettura di vari testi di marketing/motivazione, che avevo acquistato e che avevo solo parzialmente letto o comunque in maniera superficiale.

Interessante avere avuto la conferma delle mie performance in “smartworking”:ovvero che oltre il 95% delle attività si riescono a svolgere da casa con un notebook ed uno smartphone e sicuramente in maniera più proficua e continuativa! Questo perché in totale isolamento e quindi senza il classico andirivieni di interazione con colleghi, tipici delle attività in ufficio,che impongono ogni volta una fermata e ripresa nel contenuto o nel contesto specifico, con conseguente allungamento dei tempi e calo di rendimento.

Quindi dopo aver concluso l’iter del “patentino” del drone, come ho raccontato nel mio ultimo articolo, ho cercato dei corsi che potessero aumentare e confermare la conoscenza nel mio settore di riferimento ,sia tutta la parte relativa social media e copywriting.

Ed quindi qui di seguito condivido cosa sto facendo per la mia crescita personale, con la speranza che possa essere utile anche per voi:

1)Segnalo pertanto un interessante corso di Marketing dell’università Federico II di Napoli:” Management e Marketing delle Imprese Turistiche” che affronta argomenti basilari, ma mi ha permesso di rispolverare alcuni concetti davvero interessanti.Disponibili anche corsi su altri argomenti, sempre totalmente gratuiti. [https://www.federica.eu/]

2)Ci sono poi un paio di corsi Udemy che ho appena acquistato e sui quali potrò esprimermi in una fase successiva, comunque interessantissima e vasta la piattaforma permette di sceglier tra corsi e webinar di vari settori  [https://www.udemy.com/]

3)Il canale Marketers che ha effettuato un non stop di dirette veramente molto interessanti negli scorsi giorni, che offre comunque sempre degli strumenti di crescita e degli spunti molto costruttivi.[https://wearemarketers.net/]

Personalmente ho invece evitato le dirette dei cantanti su Instagram, i flash mob sui balconi,gli striscioni appesi,sia per un approccio mentale più razionale e concreto in questa fase di difficoltà, sia per una visione personale di “rispetto” delle quasi 40.000 persone che ci hanno lasciato, in questi ultimi tempi nel mondo, a causa di questa pandemia.

L’obiettivo sarà di vivere il meglio possibile questa provante esperienza per uscirne…persone migliori e più formate!

88330cookie-checkTerza settimana in isolamento!La quiete durante la tempesta
You might also like
Menu