Scontrini Telematici: trasformare un obbligo in opportunità!

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il primo scaglione di attuazione per i misuratori per scontrini telematici con scadenza moratoria a Dicembre 2019, mi e successo che la quasi totalità degli albergatori con cui mi sono confrontato,nel momento in cui dovevano decidere e valutare se dare uno scontrino in luogo della classica ricevuta fiscale mi dicessero:” Al mio cliente non voglio dare uno scontrino da supermercato!” o peggio “Non voglio uno scontrino da discount,ma una qualcosa di più bello”.

Così mettendo giustamente in pensione le ricevute con numerazione progressiva e sfruttando alcuni esempi di esse fronte retro,con alcuni albergatori audaci abbiamo testato dei modelli che potessero essere per esempio delle “cartelline” in A4 che stampate nel dettaglio e poi piegate in due potessero contenere uno scontrino,riportando all’esterno alcune azioni di rilancio del brand e marketing “offline” che potessero ricondurre all’online.

Quindi abbiamo creato delle “copie cortesia” per andare ad accompagnare l’emissione del documento fiscale(scontrino telematico), e nella parte posteriore inserito una serie di messaggi, aiutati dalla creazione di QR CODE per veicolarli nella maniera più rapida ed efficace.

E quindi quali azioni si potrebbero compiere e come?

1)Su alcuni siti è possibile per esempio creare dei QR CODE personalizzati che rimandano ai social Facebook o Instagram per aumentarne organicamente i followers, e quindi nel retro della copia cortesia potrebbero esservi apposti i link di riferimento.

2)Interessante potrebbe essere un richiamo ad un sito o meglio ancora direttamente ad un “Booking Engine” ,dove con un codice promozionale,andare ad incentivare le azioni di prenotazione diretta sulla struttura.

3)Alcuni hanno preferito indicare dei canali per acquisire recensioni quali TripAdvisor o Holiday Check sempre con la possibilità di esservi indirizzati sempre tramite QR CODE, mentre altri hanno pubblicato link ed immagini che rimandavano ad altri hotel della stessa proprietà.

Questi solo alcuni esempi che abbiamo implementato e che stiamo testando, che potranno servire in modo concreto a rendere più profittevole questo nuovo obbligo di trasmissione telematica ed  in queste fasi iniziali sulle strutture pilota ci stanno comunque già fornendo risultati decisamente incoraggianti ed in crescita.

87580cookie-checkScontrini Telematici: trasformare un obbligo in opportunità!
You might also like
Menu